*|MC:SUBJECT|*
A che ora è la nuova era energetica? È sempre in ritardo.

E come si può fare per cercare di essere puntuali? Parlandone…
 
Una cosa che ho imparato seguendo l’attuale corsa all’accaparramento del gas naturale e in generale delle fonti energetiche, dai tubi che si diramano dal permafrost alle rotte delle gasiere Stars&Stripes, è che oltre a una dimensione economica ed organizzativa globale, servono visione geopolitica e una sensibilità mediatica spiccata. Grazie a formiche.net i contenuti di questa newsletter trovano spazio in una serie ad alto contenuto energetico e di buon senso che ho chiamato #Houseofgas.
HoG non è un progetto o un prodotto editoriale e non diventerà un progetto o un prodotto editoriale. Non si sa cosa è, o cosa sarà... ma può contare su molti contributi di donne e uomini del mondo dell'energia. E sono, anzi, siamo sempre di più. Consapevoli di quanto sia alto il numero di articoli, interventi e interviste autorevoli sui temi dell’energia e, in particolare, sulle modalità con cui la si potrà produrre in futuro. Un grazie a tutti per i contributi che hanno permesso di Raccontare il risiko geopolitico del gas tra storia e cronaca; dal perché Il Nord Stream è stato messo in ghiaccio; A chi gasa il Turkstream fino ai Progetti dell’India sul gas.
 
A questo link trovate le puntate estive
ENERGIA, SE NE PARLA DOVUNQUE. E BISOGNA ESSERCI
 
La scorsa settimana ho avuto il piacere di partecipare a due eventi importanti per il dibattito sulle sfide e sulle strategie future per l’economia del settore energetico. Il primo è stato l'Italian Energy Summit 2017, giunto alla diciassettesima edizione, organizzato a Milano da Ilsole24ore; il tema era “La nuova strategia e l'innovazione 4.0; Meets the Leaders. Share the experience". L’altro appuntamento era la presentazione a Bologna del libro "Energia e clima" del professor Alberto Clô. L'insegnamento che ne ho tratto ancora una volta che a toglierci dai guai sarà l’innovazione tecnologica-scientifica-ecologica ma soprattutto l'uso che ne faremo.
Ho ricevuto un gradito invito per un’intervista allo spazio Eni al Meeting di CL sulla ‘via italiana’ alla programmazione energetica. Soprattutto l’ultima domanda, “cosa è per lei l'energia?”, mi è parsa particolarmente stimolante. Per rispondere ho ripensato alla lezione che mi diede mia figlia sul significato in greco della parola 'energia'. E ho detto: "Energia è azione, è lavoro. Un lavoro fatto bene, con competenza, conoscenza e responsabilità."
A questo link la proposta che ho presentato al meeting per creare una situazione virtuosa che coinvolga anche la ricerca, la scuola e in definitiva diventi un elemento di spinta per la crescita economica Made in Italy.
Questo perché poi quando andiamo all’estero a portare esempi del Made in Italy, come è successo all’Expò dell’Energia di Astana, in prima fila ci sono le molte aziende dell’Oil&Gas che contribuiscono a formare la spina dorsale di quell’Italia che non ti aspetti ma che per fortuna esiste. Fatta di persone che propongono idee e portano avanti progetti; imprenditrici, imprenditori, lavoratrici, lavoratori che in silenzio muovono l’economia e sostengono la nostra comunità.
Emilia Romagna ed energia: l’Italia che non ti aspetti
Speciale Energia nasce quasi per caso durante l’OMC2017 dello scorso aprile a Ravenna per cogliere una sfida o forse per una dimenticanza generale.  La sfida o la dimenticanza è insistere nella divulgazione della conoscenza. Cercare di contribuire a fare sì che parti crescenti di opinione pubblica si risveglino dalla lunga ipnosi che le aveva o le ha portate ad aderire acriticamente all’idea che l’innovazione tecnologica-scientifica-ecologica non sia la vera sfida dello sviluppo sostenibile e del cambiamento climatico. E a inseguire solo gli slogan sulla globalizzazione o sulla digitalizzazione come soluzioni o colpevoli della lunga crisi. Magari fosse così semplice. Invece serve duro lavoro, servono fonti di conoscenza efficienti e soprattutto un impegno di divulgazione che parta proprio dall’importanza geopolitica dell’energia. Chi volesse collegarsi o fare da collegamento con altri curiosi, basta scrivere…
Stay tuned
Cancellati dalla newsletter






This email was sent to *|EMAIL|*
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
*|LIST:ADDRESSLINE|*

*|REWARDS|*