*|MC:SUBJECT|*
FEBBRAIO 2018
La prima notizia che voglio condividere con voi riguarda il prossimo voto del 4 marzo e quanto sia importante mobilitarsi e mobilitare energie positive per il nostro Partito Democratico.
Per questo invito a un incontro che si terrà martedì 27 febbraio alle ore 18 alla Sala Strocchi di via Maggiore 71 a Ravenna. Si parlerà di come trasformare il modello socio-culturale maschile per contrastare la violenza sulle donne. Insieme a me, Emma Petitti, assessore regionale  alle Pari opportunità, Lucia Annibali, candidata PD alla Camera dei deputati, Mirella Dalfiume, della Conferenza donne democratiche Ravenna, Roberta Mori, consigliera Regionale e presidente della Commissione Parità e Simona Branchetti, giornalista del TG 5 in rappresentanza  del "Manifesto delle giornaliste e dei giornalisti per il rispetto e la parità di genere nell'Informazione"
L'ascesa sociale e la lotta contro la dequalificazione delle donne non è solo un problema economico o etico, ma una necessità come risposta alle discriminazioni, alle violenze, e a tutti gli eventi di emarginazione.
Poi voglio ringraziare la Compagnia portuale di Ravenna, che insieme all’Associazione nazionale Compagnie Imprese portuali, ha organizzato un'importante iniziativa su un tema concreto e decisivo per la vita portuale italiana: la riforma della L.94, il cosidetto ‘Correttivo Porti’. E parlare di fronte a trecento persone che hanno riempito la gloriosa palestra della Compagnia mi ha fatto un grande piacere. Si è discusso della nuova normativa che introduce importanti novità nell’ordinamento portuale. In questo clima avvelenato della campagna elettorale, voglio sottolineare come esista chi ha svolto e svolge un lavoro puntuale e concreto nelle istituzioni in questi anni per la portualità ravennate e italiana. E’ stato un piacere condividere questo lavoro con l’on. Alberto Pagani, membro della Commissione Trasporti della Camera e Ivano Russo, primo collaboratore del Ministro Delrio. Quando persone serie, responsabili e qualificate operano insieme non può che esserci un risultato di qualità.
 
Leggi qui il mio intervento
Passando al lavoro in Regione, potete seguire tutte le attività sul mio sito.
Una notizia che voglio condividere è l’insediamento della Commissione speciale di ricerca e di studio sulle cooperative c.d. spurie o fittizie che ha iniziato ufficialmente i suoi lavori. Il compito della Commissione è definire in dettaglio gli scenari economico-sociali che hanno permesso la nascita e diffusione delle “cooperative spurie”, isolare tali fenomeni patologici dal resto del mondo cooperativo che tanta importanza ha nell’economia regionale e nazionale e contestualmente analizzare ogni settore economico per capire se vi possano essere forme analoghe di cooperative fittizie.
Un compito importante e per questo ringrazio il gruppo del PD, la maggioranza e i colleghi di opposizione di avermi eletto vice presidente. Insieme al presidente Luca Sabattini, e alla vicepresidente Giulia Gibertoni, rappresentante delle minoranze, lavoreremo a questo incarico. Stay tuned.
Numeri e potenzialità dell’economia dell’Emilia-Romagna. Ne ho parlato con l'Istituto per la competitività (I-Com), che promuove temi e analisi sulla competitività in chiave innovativa, all’interno del quadro politico-economico europeo e internazionale.
In questa intervista racconto come la corretta applicazione dell’articolo 116 abbia reso l’Emilia Romagna “libera di decidere come investire parte delle risorse e di gestire in modo più efficace i servizi e le politiche per il lavoro, le imprese e i giovani”. Per saperne di più leggete il testo dell'intervista
Leggi l'intervista
Parlando di cifre e dati torna la nostra rubrica "I numeri non mentono mai". E quale miglior fonte di informazione se a fornirli sono i Servizi di informazione e sicurezza.
Uno dei pericoli evidenziati dai Servizi segreti nella Relazione 2017 al Parlamento sono le formazioni radicalizzate: anarchici, no-Tap, neo-fascisti. Ecco i nuovi volti dell’estremismo in Italia.
Nel mio sito puoi trovare la relazione annuale sulla politica dell’informazione per la sicurezza, presentata questo martedì a Palazzo Chigi.
 
CONSIGLI DI LETTURA
Startmag.it
Perché seguire Start Magazine? Perché vuole parlare di crescita e sviluppo dopo anni spesi a parlare di crisi e vuole farlo partendo da una delle parole chiave più importanti: l'innovazione. E perché tra le tante firme ogni tanto troverete anche la mia…
 
StartMag.it
Ringrazio tutti coloro che mi hanno espresso apprezzamento per questa newsletter. Credo che sia importante mantenere un contatto diretto attraverso questo resoconto su lavori e scelte della Regione che hanno un impatto sulla nostra vita di cittadini. Per questo vi invito a scrivermi ancora le vostre osservazioni, proposte e anche le critiche!

Cari saluti

Gianni
Non bisogna mai smettere di avere fiducia negli uomini, direttore. Il giorno che accadrà sarà un giorno sbagliato.

TITTA DI GIROLAMO
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Website
Website
Share
Tweet
Forward






This email was sent to *|EMAIL|*
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
*|LIST:ADDRESSLINE|*

*|REWARDS|*